20/04/2014
Andrea Roda a punti in entrambe le gare a Le Castellet

Il week-end pasquale di Andrea Roda consolida il sesto posto nel campionato Auto GP 2014 del comasco portacolori del team Virtuosi UK. Dopo il round inaugurale in Marocco una settimana fa, Andrea ha preso parte al secondo appuntamento della stagione Auto GP sulla pista di Le Castellet, circuito sul quale non aveva mai corso. Sin dalle prove libere Roda ha cercato di trovare i giusti riferimenti lungo i 3857 metri dell’impianto intitolato a Paul Ricard sulle colline della regione di Var che affacciano sul Mar Mediterraneo, andando a segnare il quinto tempo in entrambe le sessioni del venerdì. Nella qualifica di sabato mattina, passato agevolmente il taglio del Q1, Roda e il team Virtuosi UK hanno deciso di sacrificare le prove ufficiali a favore della gara. Nel corso del fine settimana vanno infatti montati, per regolamento, entrambi i compound di gomme, e al fine di privilegiare il rendimento in gara, la squadra inglese ha fatto qualificare l’italiano con la mescola meno performante, ossia la media per fare poi entrambe le gare con le morbide.

Tuttavia, la pioggia arrivata per gara-2 ha vanificato questa strategia, costringendo Andrea ad una gara in rimonta. Senza timori comunque il comasco al via della prima corsa si è subito accodato ai primi tre, tenendo il loro stesso passo. Un problema di fissaggio alla gomma posteriore sinistra al pit-stop ha però fatto scivolare il ventiquattrenne italiano da una posizione certa sul podio, alla quinta piazza, proiettandolo ugualmente in quarta posizione nella classifica di campionato. Domenica poi è arrivata la pioggia a scombinare i piani, con la squadra che ha optato per un set-up intermedio quando invece le precipitazioni sono andate aumentando nel corso della gara. Nonostante gli evidenti problemi di guidabilità alla vettura, Roda ha comunque concluso settimo, incamerando punti per la classifica di campionato, che lo vedono consolidare la sesta piazza che aveva ottenuto a Marrakech.

Andrea Roda
“Non conoscevo Le Castellet, e questo era sicuramente un punto a mio sfavore dato che gli altri piloti invece avevano già avuto modo di corrervi in passato. Nonostante questo ho chiuso rapidamente il gap di esperienza con gli altri e sono riuscito subito a portarmi nella parte alta della classifica. Col senno di poi, sacrificare la qualifica in ottica gara non è stata una scelta che ha pagato, perché la pioggia ha scombinato i nostri piani. In gara-1 un problema al pit-stop ha compromesso la possibilità di andare a podio, per la seconda volta dopo l’errore di Marrakech. In gara-2 speravamo che le condizioni andassero a migliorare ma uno scroscio violento pochi minuti prima del via mi ha messo nelle condizioni di non avere una vettura competitiva. Alla fine sono nuovamente entrato in zona punti, e questo è importante sia per me che per la squadra, ma già da Budapest cercheremo di risalire la china”.

Lingua

Social

Gallery
Video
Sponsor
  • _Sponsor 2017

  • © Andrea Roda 2017
    Cookie & Privacy policy >>
    Webdesign
    FRI-WEB 2017