13/04/2014
Andrea Roda sfiora il podio a Marrakech

Andrea Roda inizia la stagione 2014 dell’Auto GP sfiorando il podio in entrambe le gare andate in scena a Marrkech. Il comasco, neo-ventiquattrenne portacolori del team Virtuosi UK, era stato protagonista di una buona qualifica che lo aveva visto conquistare la sesta piazzola in griglia, risultando il migliore dei tre piloti schierati dalla compagine inglese.

Andrea ha avuto un ottimo avvio in gara-1 dove si è subito portato ad occupare la quarta piazza, evitando una vettura rimasta pericolosamente al palo nella prima fila. Nelle fasi iniziali di gara un incidente tra i piloti che conducevano la corsa ha costretto all’ingresso in pista della safety-car. La sosta ai box di Roda è stata buona, sia in termini di tempismo che cronometrica, consentendo al comasco di uscire secondo. Andrea stava per conquistare il suo primo podio in Auto GP, ma mentre stava andando all’attacco della leadership nel corso dell’ultimo giro è arrivato lungo in frenata, prendendo il controllo della vettura terminando nelle barriere.

In gara-2 Andrea, grazie al settimo posto in cui ha comunque concluso la corsa di sabato, scattava dalla prima fila, ma si è visto chiudere da un avversario contro il muretto la via. Roda ha alzato leggermente il piede, evitando il contatto, prendendo però lo sprint iniziale. I commissari poi, confermando le problematiche dello scorso anno che avevano visto incolpevole protagonista proprio il comasco, hanno esposto i cartelli di safety-car e le bandiere gialle, nonostante nessun pericolo vi fosse in pista, creando grande confusione tra i piloti.

A parte questo, Andrea ha sofferto di alcuni problemi di erogazione di potenza che nei lunghi rettifili marocchini lo hanno costretto a perdere velocità di punta, con l’inevitabile perdita di posizioni. Nel finale Andrea si è visto coinvolto nella battaglia per la quarta piazza, che ha portato a casa evitando un pericoloso contatto innescato da Michele La Rosa ai danni di Sam Dejonghe, che lo precedevano in graduatoria.

Andrea Roda
“Rispetto allo scorso anno sono contento di quanto ho dimostrato qui a Marrakech. In qualifica abbiamo fatto un azzardo montando subito le gomme Supersoft nel Q1, utilizzando poi la mescola più dura nel Q2, prendendo qualche decimo nei confronti degli avversari. In gara-1 certamente mi spiace molto per la squadra aver vanificato un podio sicuro, ma ho voluto provare a chiudere il gap con il vincitore che aveva evidenti problemi ai freni. Nella seconda corsa ci sono stati tanti piccoli inconvenienti, motivo per cui il quarto posto finale è un risultato che reputo positivo. Adesso aspetto con trepidazione di tornare in pista tra pochi giorni a Le Castellet, circuito sul quale non ho mai corso ma che penso potrà darci la possibilità di esprimere ugualmente le nostre doti”.

Lingua

Social

Gallery
Video
Sponsor
  • _Sponsor 2017

  • © Andrea Roda 2017
    Cookie & Privacy policy >>
    Webdesign
    FRI-WEB 2017